Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for giugno 2008

I miei primi Pride sono stati indimenticabili.
Fantastico a Milano, stupendo a Bologna.

Non lo negherò, anni fa, sebbene fossi già favorevole ai diritti degli omosessuali, non ero favorevole ai Pride: li consideravo delle “baracconate” controproducenti.
Mi ero già ricreduto da tempo quando, quest’anno, ho deciso di partecipare a un Pride. Inutile dire che ho trovato conferma: ho fatto benissimo a ricredermi.

Quello che ho visto è stato gioia: gente felice e colorata, gente che saltellava, che danzava e che cantava. Palloncini, coriandoli, stelle filanti, bandiere. Colore. Colore nel grigiume milanese, colore nel caldo torrido bolognese.
Quello che ho visto è stato orgoglio: orgoglio di essere quello che si è, orgoglio nel ribadire (anche in faccia a chi non sta bene) la propria natura. Orgoglio nell’avere un figlio omosessuale, orgoglio nell’essere un genitore omosessuale. Orgoglio silenzioso, orgoglio rumoroso.
Quello che ho visto è stato, soprattutto, amore: gente col proprio compagno o la propria compagna al fianco, mano nella mano. Carezze, abbracci, baci. Affetto. Puro e semplice amore.

Quello che invece non ho visto è stato, purtroppo, il sostegno politico/mediatico: se dalla destra nessuno si aspettava nulla, dalla sinistra ci si aspettavano tutti qualcosa di più. Il PD era probabilmente impegnato a salvaguardare il dialogo sulle riforme. L’unico partito politico che “conta” ad essersi espresso favorevolmente è stato l’IdV. La Luxuria e Grillini sono purtroppo “inutili” a livello politico, anche se il loro (ovvio e scontato) supporto fa sempre bene.
Penosa la copertura mediatica: i giornali, se è andata bene, gli hanno dedicato uno sputo di pagina; i telegiornali li ho visti poco, ma quelle che sono arrivate non sono notizie confortanti.

A livello puramente personale, un peccato non aver visto Venom, Michele.

Insomma, due giornate meravigliose, due giornate importanti. In questo nuovo (?) clima politico che circonda gli omosessuali era importante esserci, era importante partecipare. Io c’ero. Sarebbe stato importante che ci fosse più gente, ma è andata bene così.
L’anno prossimo dovremo essere ancora tutti in prima fila: gay, lesbiche, trans uomini e trans donne, bisessuali ed eterosolidali. È importante, è fondamentale.
La nostra libertà passa per la libertà altrui. Siamo una società, lottare per la libertà altrui equivale a lottare per quella nostra.

Io non mi arrendo, assaporo fin da ora il gusto e la gioia di quando – prima o poi – il buon senso prevarrà.
L’anno prossimo tutti presenti, nessuno escluso.

p.s. il perchè di così tanti link? Perchè il Pride è un evento collettivo: non è mio, non è di nessuno in particolare. È di tutti. 🙂

*chi conosce un buon terapista per guarirmi dalla febbre da serie tv me lo dica. -.-

Annunci

Read Full Post »

Io sono tanto calmo e pacifico, ma qualche sfizio nella mia vita me lo vorrei togliere. Insomma, qualche sport estremo lo vorrei pure praticare, una volta o l’altra.

Il paracadutismo, su tutti gli altri, lo trovo veramente affascinante. Volare nell’aria e piroettare libero. Impagabile.
Già capisco di meno il B.A.S.E. jumping nel quale si “vola” per pochissimi secondi: il giorno che mi lancierò da una struttura vorrà dire che ho deciso di sfracellarmi al suolo, statene certi.
Apprezzo molto invece il bungee jumping che spero di non farmi scappare.

Il fatto è che costano o che comunque non sono di pratica fattibilità, visti e considerati anche le informazioni e gli spostamenti necessari per praticare questi sport.

Quindi uno, alla fine, si deve arrangiare con ciò che ha: prendere in mano le situazioni pericolose che gli capitano per strada e lanciarsi per provare quel brivido che solo gli sport estremi ti fanno provare.
Ecco perchè io, qualche giorno fa, mentre passeggiavo per Milano, alla vista di un gazebo di alcuni neofascistelli di FN, li ho passati canticchiando (neanche poi tanto sommessamente) “Bella ciao”.
Son cose. [cit. necessaria]

Read Full Post »

Io, quassù, dove spreco la mia vita, è quasi due mesi che non vedo un periodo di bel tempo che sia duraturo.
Pochi giorni di sole, qualche giorno grigio di nuvole e una marea di giorni piovosi, molti dei quali temporaleschi.
Sto mettendo le branchie, tanto per dirla tutta.

Ora, non vorrei fare la tirata sul fatto che da due mesi esatti – giorno più giorno meno – Berlusconi (nella foto a destra mentre si spreme le meningi per risolvere la delicata situazione italiana) abbia vinto le elezioni e che da allora qua da me piova, ma mi sa tanto che mi tocca farla.

Quindi: qua è due mesi che piove, più o meno da quando ha vinto Berlusconi. Cazzo.

Che altro dire? Ah, già..
Piove.
Governo ladro, ça va sans dire.

Read Full Post »

Baciamo le mani.

– Che poi, io, fossi in Ratzinger, avrei schifo a farmi baciare la mano da un verme simile. Inoltre guarderei che non mi abbia fregato l’anello, altro che Robin Tremonti dei miei coglioni..
– Che poi, io, fossi in Berlusconi, avrei schifo a baciare un figuro simile.

Non sono nè Truffolo ne il pastore tedesco, però posso dire che queste due foto sono pura diarrea visiva.
E non ho nemmeno voglia di parlare della diarrea uditiva delle parole che si sono detti, chè sto mangiando e non voglio passare la notte sul cesso a vomitare.

Read Full Post »

Cazzo, più di un mese che non scrivo.

“Si è preparato con un articolo bomba, uno di quegli articoli capaci di smuovere le coscienze e far scendere in piazza la gente” – penserà forse qualche ingenuotto.

Manco per l’anticamera del cervello.
Parlo ancora di chiavi di ricerca, altrochè.

Le puntate precedenti le trovate qua sotto:

Il sorpasso
L’allungo
La vittoria

(pssst.. se qualcuno avesse un’idea per il titolo da attribuire al prossimo articolo che parlerà di chiavi di ricerca ne sarei felice, che qua non so più come andare avanti con la serie)

Ma ecco le chiavi di ricerca.. dopo una lunga (5 minuti) selezione (mi sono bendato e ho scelto a caso) ecco a voi le chiavi di ricerca:

la follia di berlusconi
quale, di grazia? Potrei andare avanti per ore a scrivere e non arriverei nemmeno a metà

video di gente pazza omicida
O.O

uomo timido sintomi
“dottore dottore, sono malato” – “che ha?” – “arrossamento delle guance e invisibilità in luoghi affollati” – “ahia, sembra essere un brutto caso di timidezza. Deve cominciare a pensare al testamento”

come dire vaffaculo
vuoi che ti faccia lo spelling? V-A-F-F-A-C-U-L-O | vi-a-effe-effe ‘nculo. Se invece hai bisogno di un aiuto visivo, allora c’è anche un video.

odio la mia bruttezza
pensa te quando odiamo noi la tua, di bruttezza 🙄

dove s’è cacciato bin laden
mezzo mondo che lo sta cercando, mancava cercarlo anche su internet

luca pesenti suicidio
è questo che volete? O_o Sono mica un emo io..

culi.culi.
il nuovo codice mors: scordatevi la linea e il punto, arriva il culo e il punto (presumibilmente G)

LE TETTE DI LUTTAZZI
quella gran topolona di Luttazzi.. 🙄

binetti topless
c’è un’immagine più orrida di questa? Brr

foto cazzi amputati
brrrrrrrrrrr questa è decisamente più orrida. Forse. 🙄

a 38 anni avevo voglia di cazzi giovani
maddai? Chiamami al numero 338/92XXXXX :mrgreen:

EDIT:

foto tette flavia
ehm.. Flavia.. qua c’è gente che chiede di te. 😆

Read Full Post »